Privacy Policy Under 16: Una Partenza Sprint! - BASTIA CALCIO 1924

Under 16: Una Partenza Sprint!

Quest’anno lo slittamento dei termini di iscrizione della Federazione, ha visto il campionato Under16 iniziare in ritardo, ma non ha impedito al Gruppo 2004, allenati da Mister Simone Cenci,  di avere un’ottima partenza con tre vittorie consecutive.

Nestor sconfitta in casa con tre goal di scarto (1-4), Campomaggio Collescepoli (8-1) ed in fine Bosico – Bastia terminata anch’essa 1-4.

Gruppo unito è compatto con un forte imprinting alla squadra dell’allenatore il quale, fin dai primi allenamenti, ha subito curato la preparazione dei ragazzi a 360 gradi, sia dal punto di vista atletico e soprattutto psicologico.

E’ un bel gioco quello del gruppo 2004 che fa trasparire la vitalità e la voglia di divertirsi in campo dei ragazzi.

La partenza del portiere Michele Cutolo, che con grande soddisfazione per tutto il settore giovanile del Bastia Calcio è approdato al club rossoverde di Terni, il prestito alla Juniores ASD Fontanelle Calcio dell’attaccante Maurizio Mencarelli e l’infortunio dei difensori Leonardo Arcangeli e Samuele Cardilli non hanno gravato sul gruppo grazie alla preziosa e sapiente gestione del responsabile tecnico Antonio Internò che ha rafforzato ed equilibrato la rosa ad inizio stagione con quattro ottimi innesti Fioriti, Merli, Speziali e Reka.

Si lavora sodo, giorno dopo giorno con la stagione invernale che prepotentemente avanza e rende i campi più ostici agli allenamenti, e il gruppo ha con grande naturalezza accolto i nuovi arrivati che danno sicuramente valore aggiunto e si sono integrati appieno, ogni vittoria è dedicata ai compagni infortunati che malgrado le difficoltà motorie non perdono occasione di vedere allenamenti e portare affetto e supporto ad ogni partita al resto del gruppo. Capocannoniere Tommaso Migni con 6 reti nel nuovo ruolo di punta assegnato da Mister Cenci quest’anno, In porta Andrea Pieretti di recente convocato a dare supporto anche al gruppo degli Under17 che milità nel campionato A1.

Sicuramente si possono spendere altrettante belle parole per ogni componente della rosa che, anche se non menzionato, lavora a schiena bassa e per il gruppo.

Nicola Gradogna

 

Lascia un commento